Review party | "La donna nella pioggia" di Marina Visentin

luglio 13, 2017

Buon pomeriggio lettori, oggi sono qui per presentarvi il romanzo di Marina Visentin, "La donna nella pioggia", che ho anche avuto la possibilità di leggere. 

La donna nella pioggia | Marina Visentin
420 pag. | Piemme
11 luglio 2017
9.99€ (ebook) | 17.50€ (cartaceo)

Stella Romano non saprebbe dire quando le ore che compongono le sue giornate abbiano cominciato a scomparire. In una quotidianità senza imprevisti, scandita dalle attività ripetitive e confortanti delle figlie, dai viaggi di lavoro del marito, dai piccoli gesti di una vita agiata in cui continua a sentirsi un'estranea, a Stella mancano dei momenti; ore intere di cui non ha alcun ricordo, in cui compie azioni che poi si smarriscono nelle profondità della mente, in cui diventa un'altra persona. Un giorno, anche il vaso di sua madre - unico legame con la donna scomparsa quando lei aveva tre anni - va in mille pezzi: è il segno tangibile che qualcosa non va, davvero, e Stella non può più fingere indifferenza di fronte a ciò che sta accadendo. Deve andare fino in fondo, riaprendo pagine dolorose della sua vita. Scavando in un passato di cui pochissimi sono i testimoni - la madre è morta in un incidente e il padre si è tolto la vita in manicomio -, Stella si rende conto di aver vissuto sepolta nelle bugie di chi avrebbe dovuto amarla e di aver costruito la sua identità di donna su un'infanzia fasulla. Anche il marito sembra stare dalla parte di chi non vuole che lei arrivi alla verità, a una vita nuova, lontana dai dolori e dai drammi del passato. E Stella capisce che chi ha rubato i suoi ricordi è pericoloso, nel passato come nel presente.

RECENSIONE

"La donna nella pioggia" è un thriller psicologico che parla di questa donna, Stella, madre di due bambine che reputa la sua grande gioia e moglie di Mattia, compagno da tanti anni e per cui, a volte, nutre qualche dubbio sul motivo per cui l'abbia sposato. Pensieri che la protagonista stessa reputa "sbagliati" dato - appunto - che lo ha sposato per amore e ha messo su famiglia con lui.

E' con Mattia che qualcosa si è perso. Non l'amore, non credo. Però un bel po' di quella leggerezza che una volta ci sosteneva in ogni passo, ci accompagnava persino nei litigi. La complicità di sentirsi vicini e forti, e non nutrire dubbi. E continuare a credere che essere una famiglia è il gioco più bello del mondo. 

D'un tratto la vita normale di Stella, illustratrice di libri per bambini, assume una piega diversa: inizia ad avere problemi di memoria e non ricorda momenti della sua vita. 
Inizia così un lungo viaggio verso la verità, che non sempre è la cosa migliore da ricercare, sul suo passato. 

Dunque, avevo un bel po' di aspettative per questo libro perchè la trama mi ha subito intrigata, ma nonostante lo stile scorrevole dell'autrice, non sono riuscita ad apprezzare appieno il romanzo. Per carità, l'aspetto psicologico della protagonista è stato ben studiato, trattato e il lettore capisce sin da subito che Stella non è un personaggio semplice. E nonostante le ricerche di Stella siano comunque interessanti e incuriosiscano il lettore, tra momenti di suspance, mistero e punti interrogativi, il romanzo non mi ha particolarmente colpita, per non parlare poi del finale che poteva essere senz'altro meno frettoloso.

In conclusione, posso dire che lo stile dell'autrice è fluido e scorrevole, i personaggi e le vicende ben concatenate, lettura veloce, ma che onestamente mi ha lasciata con un po' di amaro in bocca, forse anche a causa delle aspettative che avevo.

Pensavo di conoscere il posto di ogni cosa,
il nome di ogni strada, la mappa della mia vita.
Invece.

Valutazione: ☆☆ e mezzo

Post correlati

0 commenti

Seguimi su Google+

I miei libri

Riflessa in una goccia d'acqua Frammenti d'Infinito

Seguimi su Facebook